Roma, (askanews) - Almeno 77 morti: è questo l'ultimo bilancio delle pesantissime inondazioni nello stato indiano del Kerala, nel Sud dell'India, secondo quanto riferito dalle autorità locali. Oltre 60.000 persone sono state sfollate in campi provvisori mentre esercito e marina continuano le operazioni di soccorso.

I collegamenti ferroviari e aerei nello stato sono stati sospesi. Il Kerala, stato a forte vocazione turistica, è battuto da piogge torrenziali ogni anno nella stagione dei monsoni, ma quest'anno le precipitazioni sono state molto più forti del solito, con continui nubifragi.