La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Mondo

In Mozambico si temono 1.000 morti per il ciclone Idai

  • 00:47

Beira, 19 mar. (askanews) - Il ciclone Idai si è abbattuto con violenza sul Mozambico, tanto che potrebbe aver provocato oltre 1.000 vittime.

Il presidente Filipe Nyusi dopo aver sorvolato le zone del disastro ha detto di aver visto molti corpi galleggiare sui fiumi Piongue e Buzi, che hanno rotto gli argini. Il governo ha deciso di andare nelle zone più colpite e di riunirsi a Beira, la seconda città del Paese completamente distrutta dalla furia del ciclone: oltre il 90% della città è scomparso.

Idai ha colpito Beira venerdì scorso con venti a 170 chilometri orari e piogge torrenziali. Come riferito dai media locali, la città è rimasta senza elettricità, senza acqua, con strade interrotte, porto chiuso e l'aeroporto parzialmente aperto.

Dopo aver colpito Beira, il ciclone ha continuato la sua corsa verso Ovest, raggiungendo lo Zimbabwe, dove sono morte più di 100 persone.

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te