Ha 73 anni e ha avuto una carriera artistica e di insegnamento ricca di soddisfazioni, superando le difficoltà legate al fatto di essere non vedente: il violinista giapponese Takayoshi Wanami torna dopo vent'anni in Italia, dove aveva studiato in gioventù a Siena, per un tour di concerti in tandem con la moglie pianista Mineko Tsuchiya, che con lui fa coppia fissa da quattro decenni nella vita e nell'arte. Alla Casa per musicisti Giuseppe Verdi di Milano, il duo ha presentato pezzi per violino e pianoforte di Mozart, Debussy, Ysaye e Beethoven, con Gershwin fuori programma. All'Università degli Studi di Milano l'incontro di Wanami con gli studenti: una lezione di vita su come affrontarne le difficoltà, tra tenacia e richiamo dell'arte. Il suo concerto è anche l'occasione per ricordare che Casa Verdi è altresì una sorta di splendido museo, visitabile, e organizza numerosi eventi aperti al pubblico