Mondo

Il Sudafrica ricorre ai container frigo per i morti di Covid-19

Roma, 25 gen. (askanews) - Il Sudafrica è ufficialmente il paese del Continente più colpito dalla pandemia, con oltre 1,4 milioni di casi di coronavirus e circa 41.000 decessi. Morti che i servizi delle pompe funebri non riescono a gestire, con l'intero comparto industriale - dai costrutturi di bare agli obitori - che è sotto pressione.

I corpi intanto vengono tenuti in container frigo, in attesa della sepoltura, come si vede nelle immagini di France Presse.

Il direttore della comunicazione del gruppo Avbob, che si ocupa di servizi funebri, Marius Plessis:

"Abbiamo distribuito 22 di questi container in tutto il paese nelle diverse regioni dove riteniamo che possa esserci bisogno di aumentare la capacità degli obitori", ha spiegato.

Per le bare c'è il problema della carenza di materie prime, denuncia il responsabile vendite di Enzo Wood Design Kasie Pillay. Non solo:

"Con il Covid, come sapete più siete sovrappeso più facile è morire, per la mancanza di ossigeno e tutte le condizioni sottostanti in termni di zuccheri o pressione sanguigna. Quindi, sì, abbiamo una grande richiesta di casse xxl, in confronto alle casse normali".

Riproduzione riservata ©
loading...