Mondo

Il razzo per Marte firmato Elon Musk, ecco a che punto

Un video pubblicato su Twitter mostra i progressi nei test per la messa a punto di Starship, l'enorme razzo (completo di navetta) progettato dalla SpaceX di Elon Musk per portare in futuro astronauti sulla Luna e su Marte. Il razzo ha superato nei giorni scorsi le prove di accensione dei motori e secondo Elon Musk il primo volo potrebbe essere già a novembre, ma sono tanti gli ostacoli in vista, soprattutto di natura burocratica. Finora i test con la Starship, la navetta che dovrà essere montata in cima al razzo Super Heavy e che complessivamente diventerebbe il più potente veicolo spaziale mai realizzato con una spinta doppia rispetto ai Saturn V delle missioni Apollo, erano stati eseguiti solo con i motori adatti a funzionare nell’atmosfera terrestre. I nuovi test svolti nella base di Boca Chica in Texas hanno portato all’accensione per almeno due volte e per diversi secondi di uno dei motori a vuoto, con ugelli più grandi rispetto a quelli usati finora, montati nel prototipo SN20. Questo nuovo passaggio ai motori ’a vuoto’ rappresenta quindi un fondamentale traguardo per il via della prima vera missione spaziale di questo tanto atteso nuovo mezzo di trasporto. Ma a modificare i piani di SpaceX potrebbero essere questioni amministrative. Il volo deve essere autorizzato dall’Amministrazione Federale per l’Aviazione (Faa) che ha però in corso un’indagine aperta sugli impatti ambientali delle operazioni di SpaceX. La decisione potrebbe richiedere tempi lunghi e nel frattempo i lanci saranno sospesi.
Per approfondire:
Lo spazio ora si apre ai privati: così le missioni su misura per aziende
Riproduzione riservata ©
loading...