Mondo

Il premier slovacco annuncia le dimissioni, colpa dello Sputnik

Bratislava, 29 mar. (askanews) - Il primo ministro slovacco, Igor Matovic, ha annunciato le proprie dimissioni dopo essere stato fortemente criticato per la gestione della pandemia, in particolar modo per la decisione di acquistare il vaccino russo Sputnik V.

Matovic non ha precisato quando si dimetterà, affermando che intende rimanere nel governo come ministro delle Finanze. Quest'ultimo, Eduard Heger, dovrebbe invece diventare premier.

"Scambieremo gli incarichi con il ministro delle Finanze, Heger,

che è un brav'uomo e gode della fiducia generale", ha annunciato

Matovic, mentre Heger attualmente è anche ministro della Sanità ad interim.

Già sei ministri su 16, tra cui quello della Sanità, hanno infatti lasciato l'esecutivo e un partito ha minacciato di lasciare la coalizione di governo, se Matovic non lascerà il suo incarico. Secondo gli ultimi sondaggi (21 marzo), oltre l'80% degli slovacchi è a favore delle sue dimissioni.

A scatenare la crisi - oltre a una terza ondata di contagi che ha messo in grande difficoltà il sistema sanitario del Paese - è

stata la controversa decisione di acquistare il vaccino russo

Sputnik V, assunta da Matovic senza consultare i colleghi di

governo.

Riproduzione riservata ©
loading...