Mondo

Il Nicaragua interrompe le relazioni diplomatiche con Taiwan

Roma, 10 dic. (askanews) - Il Nicaragua interrompe i rapporti diplomatici con Taiwan. Ad annunciarlo, il ministro degli Esteri Denis Moncada Colindres:

"Il governo della Repubblica del Nicaragua dichiara di riconoscere che esiste una sola Cina nel mondo, che la Repubblica Popolare Cinese è l'unico governo legittimo che rappresenta tutta la Cina e che Taiwan è una parte inalienabile del territorio cinese - ha detto - il governo della Repubblica del Nicaragua rompe le relazioni diplomatiche con Taiwan a partire da oggi".

Poche ore dopo, il governo cinese ha comunicato l'avvio ufficiale delle relazioni diplomatiche con il Nicaragua. L'annuncio è stato accolto con gioia dalla Cina che cerca di mantenere Taiwan isolata sulla scena mondiale; ed è arrivato proprio in concomitanza con il Summit per la democrazia organizzato dagli Usa, a cui era invitata Taiwan ma esclusa la Cina, così come la Russia. Il dipartimento di Stato americano infatti ha invitato i paesi democratici ad aumentare i legami con Taiwan. E Taiwan ha criticato la decisione del Nicaragua, governato dal 2007 dal presidente autoritario Daniel Ortega.

Joanne Ou, portavoce del Ministero degli Affari Esteri di Taiwan: "Come membro responsabile della comunità internazionale, Taiwan ha il diritto di condurre scambi e sviluppare relazioni diplomatiche con altre nazioni. Il governo di Taiwan continuerà a promuovere una diplomazia volta a espandere la partecipazione internazionale di Taiwan".

Taipei vede così ridursi a 14 il numero dei paesi con cui ha rapporti diplomatici ufficiali, tra questi c'è anche il Vaticano.

Riproduzione riservata ©
loading...