Mondo

Il Covid cresce nel mondo ma a Wuhan strade affollate e normalità

Roma, 28 set. (askanews) - Immagini da Wuhan, in Cina, primo focolaio di Sars-Cov2 da cui si è scatenata la pandemia. Mentre il numero dei morti in tutto il pianeta per il virus ha superato un milione e preoccupano i casi in aumento nella maggior parte del mondo, dove si parla di seconda ondata in diversi paesi, lì dove è tutto è cominciato sembrano regnare la calma e la normalità.

Strade affollate, vie dello shopping prese d'assalto, spettacoli all'aperto come la tradizionale opera cinese, teatri e cinema affollati; la gente porta la mascherina ma i volti sono rilassati come se il Covid fosse solo un lontano ricordo. Da mesi si registrano numeri irrisori di nuovi contagi, la maggior parte importati dall'estero o di ritorno, almeno stando ai dati ufficiali.

Ma è da tutta la Cina in generale che non arrivano più allarmi; il Paese, anzi, figura molto in basso nella classifica, in negativo, per numero di contagi e decessi; dichiara - ufficialmente - poco più di 4.600 morti.

Riproduzione riservata ©
loading...