PIANETA ASIA

Hong Kong punta sull’Italia anche se irritata dalla chiusura dei cieli

di Stefano Carrer

La delusione e' grande a Hong Kong per la chiusura dei cieli italiani in relazione all'epidemia da coronavirus , ma questo non ha impedito di organizzare il 20 febbraio un incontro a Milano nell'occasione programmata del Capodanno cinese: non per celebrare (visto il momento), ma perché Hong Kong guarda al futuro e a ottobre terra' un grande evento di business proprio a Milano. Unica in Europa, l'Italia ha bandito i voli anche da e per Hong Kong. Il nuovo rappresentante speciale dell'ufficio economico e commerciale di Hong Kong presso l'Unione Europea, Eddie Cheung, riconosce le difficolta' economiche del momento, ma cita un sondaggio secondo cui gran parte delle aziende straniere presenti - pur colpita dagli effetti del virus - intende continuare a operare nella Regione amministrativa speciale e sottolinea le nuove manovre di stimolo in arrivo da parte delle autorità, che contribuiranno a rilanciare l'economia offrendo nuovi vantaggi alle imprese anche straniere. Il 27 ottobre In autunno- solo a Milano e a Madrid - Hong Kong terra' dunque il suo più grande evento di promozione del business in Europa, denominato “Think Asia, think Hong Kong”
Riproduzione riservata ©
loading...