Mondo

Gran Bretagna, per la prima volta Carlo legge il "Queen's Speech"

Londra, 10 mag. (askanews) - Per la prima volta il principe Carlo ha letto il tradizionale "Queen's Speech", il programma del governo britannico che inaugura l'anno parlamentare, al posto della regina 96enne che ha rinunciato per problemi di mobilità. È la prima volta dal 1963 che Elisabetta II non pronuncia il discorso alla Camera dei Lord; allora era incinta del principe Edoardo e a leggerlo fu il Lord Cancelliere.

L'erede al trono britannico ha spiegato che fra le priorità del governo c'è l'Ucraina, che il Regno Unito ha sostenuto con aiuti umanitari e militari dall'inizio dell'invasione russa.

"In questi tempi difficili, il governo svolgerà un ruolo di primo piano nella difesa della democrazia e della libertà in tutto il mondo, incluso il continuare a sostenere il popolo ucraino".

E ancora: "Tra le priorità del governo c'è far crescere e rafforzare l'economia, aiutare ad alleviare il costo della vita per le famiglie".

Sul fronte Brexit, Carlo ha annunciato una nuova legge per facilitare il distacco dall'Ue. "Le normative sulle imprese saranno abrogate e riformate" ha detto e "un nuovo Brexit Freedoms Bill consentirà di modificare più facilmente la legge ereditata dall'Europa".

Accanto a Carlo c'erano Camilla, la duchessa di Cornovaglia e per la prima volta il figlio, il principe William. Alla cerimonia assente la regina; la mancata pronuncia del discorso fa mettere in dubbio anche la sua partecipazione alle celebrazioni del Giubileo di Platino per i 70 anni di regno a inizio giugno.

Riproduzione riservata ©
loading...