Burges (askanews) - Nuova mega mobilitazione del movimento dei gilet gialli in Francia con scontri e momenti di tensione tra manifestanti e forze dell'ordine. A tre giorni dal dibattito nazionale voluto dal presidente francese Emmanuel Macron, i gilet gialli hanno sfilato a Parigi e a Bourges per il nono atto della loro mobilitazione contro la politica fiscale e sociale del governo, iniziata il 17 novembre 2018.

A Parigi il corteo è partito dal Ministero delle Finanze, a Bercy dirigendo in Place de l'Etoile e agli Champs-Elysees, mentre a Bourges la prefettura ha riferito di circa 1.200 gilet gialli scesi in piazza.

A Parigi sabato sono state fermate almeno 24 persone durante i controlli, mentre altre 15 sono state fermate a Bourges.

Altre manifestazioni a Bordeaux, Marsiglia, Tolosa, Lione, Strasburgo, Lille e altre città ferancesi. Circa 80mila gli uomini delle forze di sicurezza dispiegati in tutto il Paese, di cui 5mila nella capitale.