FONDI EUROPEI

Fondi europei per proteggere le coste di Italia e Croazia

di Francesca Sofia Fumagalli

La programmazione comunitaria 2014-2020 sta giungendo al termine e la DG Politiche regionali della Commissione Europea è intenta a compilare il suo database settennale: l'elenco delle migliori realizzazioni finanziate dalla Politica di Coesione europea. Tra le candidature c'è anche il progetto AdriaMORE, finanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliero Italia – Croazia, di cui la Regione Abruzzo è capofila. L'obiettivo generale di AdriaMORE, conclusosi lo scorso settembre, è stato quello di incrementare la capacità di gestione della risposta ai rischi che riguardano l'area marina e costiera del bacino adriatico, e di mitigare i danni causati dall'innalzamento dei livelli delle acque, da inondazioni e mareggiate, fenomeni meteorologici intensi sempre più frequenti e previsti in aumento negli scenari climatici futuri. L'investimento totale del progetto è stato di 1,15 milioni di euro, al quale il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ha contribuito con un finanziamento di quasi un milione. Il partenariato di AdriaMORE, oltre che dalla Regione Abruzzo, è costituito anche dalla Regione di Dubrovnik e Neretva, il servizio meteorologico e idro-geologico croato e l'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima italiano. I partner del progetto si sono impegnati nell'integrare con nuove componenti il preesistente sistema di supporto alle decisioni (DSS) per l'osservazione e la previsione di possibili scenari ad alto rischio idro-meteorologico, risultato della programmazione precedente. Tra i numerosi successi, degno di nota è lo sviluppo di un sistema di previsione accoppiato aria-mare sull'Adriatico che, testato preventivamente su due casi di studio, uno per la Regione Abruzzo e uno per la Croazia, lavora oggi in modalità operativa consentendo di prevedere le più importanti variabili meteorologiche e marine. Importante anche l'impegno per l'acquisizione e l'elaborazione di dati satellitari e da radar metereologici provenienti da entrambe le coste, che inseriti in modelli specifici favoriscono una previsione operativa di fenomeni alluvionali.
Riproduzione riservata ©
loading...