Mondo

Emergenza Covid in Spagna, lockdown parziale in tutta Madrid

Roma, 30 set. (askanews) - Visto l'aumento preoccupante dei contagi nelle ultime settimane, il governo spagnolo ha annunciato un accordo per estendere le misure anti-Covid, già in vigore in alcune zone della regione di Madrid, a tutta la capitale e a diversi comuni della sua periferia dove la situazione epidemiologica è "preoccupante" secondo gli esperti.

"Queste misure sono concrete - ha spiegato il ministro della Salute, Salvador Illa - in particolare prevedono di limitare l'entrata e l'uscita delle persone dalla città salvo motivi specifici come andare a lavorare o accompagnare i bambini a scuola, andare dal medico o in istituti sanitari, ritornare alla propria residenza abituale o occuparsi degli anziani".

Più in generale le nuove restrizioni si applicano a tutti i comuni con una popolazione superiore ai 100mila abitanti che rientrano in determinati parametri epidemiologici.

Ma la decisione ha già creato malumori: le autorità regionali di Madrid non concordano con i piani del governo centrale di sottoporre a lockdown l'intera capitale. Il responsabile della sanità regionale Enrique Ruiz Escudero ha parlato di decisione non legalmente valida, sostenendo che la situazione del Covid-19 a Madrid si sta stabilizzando e che le autorità regionali sono ancora aperte al dialogo.

La Spagna è il Paese europeo con più alto numero di contagi, oltre 748mila. Preoccupa la situazione anche in Francia e Gran Bretagna dove però al momento non sono state prese ancora decisioni di drastiche chiusure.

Riproduzione riservata ©
loading...