Mondo

Elicotteri russi di peacekeeping arrivano in Nagorno Karabakh

Milano, 12 nov. (askanews) - Gli elicotteri russi di peacekeeping arrivano in Nagorno Karabakh. Il raggruppamento delle forze russe di mantenimento della pace in Karabakh comprenderà 1960 militari con armi leggere, 90 veicoli corazzati, 380 veicoli e altre attrezzature. La rotazione delle forze di pace russe in Nagorno-Karabakh avverrà almeno due volte all'anno, secondo il corrispondente decreto del presidente russo Vladimir Putin.

Lo status del Nagorno-Karabakh dipenderà dalla composizione etnica e confessionale della regione, la Russia è contraria a "scadenze artificiali", ha detto giovedì il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov. "Partiamo dal presupposto che lo status sarà determinato in base alle azioni che dovremmo attuare per ripristinare l'armonia etnica e confessionale nel Nagorno-Karabakh", ha detto Lavrov in una conferenza stampa online, sottolineando che la Russia "non fissa scadenze artificiali".

Mosca coinvolgerà l'UNESCO nel processo di pace nella regione del Karabakh per preservare il patrimonio culturale, ha detto Lavrov. La Russia sta anche pianificando di coinvolgere l'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) e il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR).

Riproduzione riservata ©
loading...