Mondo

Draghi: Accelerare su infrastrutture gas da convertire poi all'idrogeno

(Agenzia Vista) Germania, 26 giugno 2022
"Questo gruppo di paesi è il più grande finanziatore nell'assistenza a progetti di investimento nei paesi in via di sviluppo. Dobbiamo fare di più. E vogliamo anche che questo sforzo venga ampiamente riconosciuto nei partenariati con i paesi in via di sviluppo, le banche multilaterali di sviluppo e in particolare la Banca mondiale sarà mobilitata ulteriormente insieme al settore privato. Anche in questo caso, nelle aree deve essere intrapreso un ampio sforzo di partenariato con i paesi in via di sviluppo. È abbastanza chiaro che nella situazione attuale avremo bisogni a breve termine che richiederanno grandi investimenti nelle infrastrutture del gas, nei paesi in via di sviluppo e altrove. Ma dobbiamo assicurarci che possano essere convertite per trasportare l'idrogeno. Quindi questo è un modo per conciliare le esigenze a breve termine. Abbiamo bisogni climatici a lungo termine e anche molti paesi in via di sviluppo e un continente. L'Africa è particolarmente adatta per investimenti in obiettivi rinnovabili. Ed è lì che mi aspetto che tutti i nostri paesi trovino e progettino, identifichino e progettino molti, molti progetti di investimento in quest'area. Per quanto riguarda i vaccini, ancora una volta, questo gruppo di paesi che è l'Unione Europea e gli Stati Uniti significa di gran lunga il più grande donatore. Questo gruppo di paesi, tra cui Canada e Giappone, è di gran lunga il più grande donatore di vaccini e continuerà molte iniziative in questo campo. Ed è chiaro che è necessario di più, vale a dire consentire ai paesi africani e ad altri paesi di produrre i vaccini nelle loro case, sulla propria terra in modo che il vaccino possa essere prontamente disponibile per la loro gente", le parole del Presidente del Consiglio Draghi al G7 in Germania.
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev
Riproduzione riservata ©
loading...