Mondo

Covid, in Francia obbligo di pass sanitario in bar e ristoranti

Milano, 13 lug. (askanews) - Per andare al bar o al ristorante in Francia sarà obbligatorio il pass sanitario. Si dovrà esibire un certificato di negatività al test o di completamento del ciclo vaccinale anche per entrare nei centri commerciali, ma anche per salire su mezzi pubblici come aerei e treni a lunga percorrenza. Arriva anche l'obbligo di vaccinazione per il personale sanitario da settembre.

Sono alcune delle misure per contrastare l'aumento dei contagi trainati dalla variante delta del Covid-19 annunciate dal presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron.

"Ovunque, noi avremo lo stesso approccio: adottare le restrizioni sui non vaccinati piuttosto che su tutti - ha dichiarato Macron durante un discorso alla nazione trasmesso in televisione - da questa settimana aumenteremo i controlli alle frontiere su chi arriva da paesi a rischio con un isolamento forzato per i viaggiatori non vaccinati. Dal 21 luglio il pass sanitario sarà esteso ai luoghi di svago e di cultura. Per tutti i compatrioti sopra i dodici anni che vorranno accedere a un concerto, a uno spettacolo o a un parco d'attrazioni, sarà obbligatorio essere vaccinati o mostrare un test negativo recente".

Stretta anche sul personale sanitario. A partire dal 15 settembre in Francia sarà possibile sospendere "il contratto di lavoro" di chi non rispetterà l'obbligo di vaccinazione nel personale sanitario.

Per il personale sanitario "la vaccinazione sarà obbligatoria, per coloro che lavorano "negli ospedali, nelle cliniche, nelle case di riposo, nelle strutture per persone con handicap, per tutti i professionisti che lavorano a contatto con persone fragili, anche a domicilio".

Dal 15 settembre, ha detto ieri Macron, "saranno effettuati controlli e imposte sanzioni".

Riproduzione riservata ©
loading...