Mondo

Cisgiordania, 16enne palestinese ucciso dall'esercito israeliano

Roma, 29 lug. (askanews) - Un ragazzo palestinese di 16 anni è stato ucciso da militari israeliani durante nuovi scontri in Cisgiordania, in un villaggio vicino a Ramallah, ha riferito il ministero della Sanità palestinese, secondo cui Amjad Nashaat Abu Alia "è morto per le ferite critiche riportate da proiettili nel petto".

Secondo un reporter della France Presse presente sul posto, circa 300/400 palestinesi si erano riuniti per una marcia di protesta contro l'espansione degli insediamenti israeliani nella zona. Gli scontri sono scoppiati quando israeliani e palestinesi hanno iniziato a lanciarsi pietre.

L'esercito israeliano ha dichiarato di essere intervenuto dopo che "centinaia di palestinesi hanno istigato una violenta sommossa" e non ha commentato la morte del giovane.

La tensione negli ultimi giorni è salita dopo che due palestinesi sono stati uccisi durante un raid notturno dell'esercito israeliano a Nablus. Dalla fine di marzo a oggi negli scontri sono oltre una cinquantina i palestinesi uccisi, 19 gli israeliani.

Riproduzione riservata ©
loading...