PIANETA ASIA

Cina, fiere e export: due voci critiche

di Stefano Carrer

La megafiera di Shanghai dedicata alle importazioni - alla quale il ministro degli esteri Luigi Di Maio ha rappresentato il governo, suscita grandi aspettative. Ma non mancano critiche sia per una insufficiente azione del governo cinese per una più ampia apertura del mercato sia per una insufficiente azione del governo italiano nel promuovere il nostro export . E se e' vero che alcuni accordi sono stati firmati e il presidente Xi Jinping ha brindato a prosecco nel padiglione italiano della China International Import Expo, e' anche vero che il presidente francese Macron e' venuto di persona e ha abbinato una visita di stato, portando a casa nuove intese per 15 miliardi di euro. Il vicepresidente della Camera di Commercio Europea in Cina (e presidente della sezione di Shanghai) Carlo D'Andrea sottolinea le attese di una piu' reale apertura del mercato cinese, mentre l'ex sottosegretario al Commercio estero Michele Geraci (estromesso in seguito al recente cambio di governo) avanza vari rilievi critici sulla situazione attuale della promozione del Made in Italy. In Cina e altrove.
Riproduzione riservata ©
loading...