La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Mondo

Brutta sorpresa in Nigeria, rimandate all'ultimo le presidenziali

  • 01:29

Lagos, 16 feb. (askanews) - Caos e alta tensione in Nigeria dove avrebbero dovuto svolgersi le elezioni presidenziali e legislative, e dove gli elettori hanno trovato i seggi chiusi. Nella notte, la commissione elettorale ha rinviato al 23 febbraio le consultazioni, citando problemi logistici. In molti seggi elettorali il materiale non è mai arrivato, per incidente o per intenzione.

Il presidente Muhammadu Buhari, candidato alla propria successione, ha invitato alla calma con un comunicato esprimendo la sua "profonda delusione".

Condanna anche dal Congresso dei Progressisti, il partito del principale sfidante Atiku Abubakar. I due si rimpallano sospetti e responsabilità.

Ma la delusione maggiore è quella degli 84 milioni di elettori che temono brogli; moltissimi hanno affrontato un viaggio per arrivare al seggio, e il rinvio di una settimana potrebbe impedire loro di votare.

La Nigeria, prima economia africana e primo esportatore di petrolio del continente, è un paese travagliato dalla violenza. In lizza per la presidenziale ci sono 73 candidati, un record; ma il presidente uscente e lo sfidante Abubakar sono entrambi uomini del nord musulmano. La sfida si annuncia molto serrata.

E a Lagos, la capitale economica del paese, gli elettori sono sconcertati e furiosi.

00:42 - 00:46 - SOTTOTITOLI

E' davvero una delusione, non ci piace.

00:48-00:58

Rimandare le elezioni è un modo per fare brogli. Il popolo di questo paese non lo accetterà mai.

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te

Ultimi dalla sezione