In una lettera a Tusk, la premier britannica chiede ufficialmente un rinvio dell’uscita del Regno Unito dal 31 marzo al 30 giugno. Ma il presidente della Commissione europea chiarisce che il divorzio dovrà avvenire prima del 23 maggio, altrimenti ci saranno difficoltà istituzionali e incertezza legale
PER SAPERNE DI PIU’ Brexit, Tusk a May: disponibili a rinvio breve se Camera Comuni approva l'accordo con Ue