Mondo

Brexit, accordo fra Ue e Londra sulla proroga al 31 ottobre

  • 01:37

Bruxelles, 11 apr. (askanews) - C'è l'accordo di proroga sulla Brexit. I capi di Stato e di governo dell'Ue a Ventisette e la premier britannica Theresa May hanno raggiunto un'intesa, al Consiglio europeo straordinario ieri notte a Bruxelles: è stata concessa a Londra la proroga di oltre sei mesi del negoziato sulla Brexit. La nuova proroga è "flessibile": dovrebbe durare "solo il tempo necessario per consentire la ratifica dell'Accordo di recesso" e, "in ogni caso, non oltre il 31 ottobre 2019", si legge nelle conclusioni del vertice.

Il documento ribadisce poi che "non è possibile riaprire l'Accordo di recesso". Durante la proroga, "il Regno Unito rimarrà uno Stato membro con tutti i diritti e gli obblighi".

"In questo periodo - ha sottolineato il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk-, l'iniziativa sarà interamente nelle mani del Regno Unito. Può ancora ratificare l'Accordo di recesso, nel qual caso la proroga prenderà fine. Può anche riconsiderare l'intera strategia della Brexit. Ciò potrebbe portare a cambiamenti nella Dichiarazione politica" sulle relazioni future, ma, ha avvertito, "non nell'Accordo di recesso". L'accordo trovato, ha concluso Tusk, "è sufficiente perché i britannici possano "trovare la soluzione migliore possibile".

Da parte sua May ha ribadito che in questi mesi di proroga proseguirà nello sforzo di trovare un consenso in Parlamento su un accordo "che è nell'interesse nazionale".

Il Consiglio europeo esaminerà i progressi della situazione nella sua riunione nel prossimo mese di giugno.

Riproduzione riservata ©
loading...