Mondo

Brasile, la Corte suprema dà via libera all'arresto di Lula

  • 01:21

Brasilia (askanews) - La Corte Suprema del Brasile ha respinto con sei voti contro cinque la richiesta di habeas corpus di Luiz Inacio Lula da Silva. L'ex presidente brasiliano potrebbe essere incarcerato nei prossimi giorni. Lula, che era dato per favorito alle elezioni presidenziali del prossimo mese di ottobre, dovrà scontare 12 anni e un mese di carcere per corruzione.

In teoria, non c'è più alcun ostacolo all'arresto di Lula ma, secondo molti giuristi, l'ex presidente e icona della sinistra brasiliana non dovrebbe essere portato dietro le sbarre prima di martedì della prossima settimana.

Lula, 72 anni, è accusato di aver ricevuto un lussuoso appartamento sul lungomare da una società di costruzioni in cambio di favori per l'aggiudicazione di appalti pubblici. L'ex presidente (2003-2010) nega ferocemente, citando la mancanza di prove e denunciando una trama per impedirgli di correre per un terzo mandato, otto anni dopo avere lasciato il potere con un tasso di popolarità record.

In Brasile il caso Lula ha spaccato il Paese. Tanti sono i sostenitori, quanti i detrattori dell'ex presidente, giudicato da questi ultimi un corrotto. Dopo la sentenza della Corte di Brasilia, in molte città brasiliane hanno festeggiato in strada la decisione dei giudici

Riproduzione riservata ©
loading...