Mondo

Biden riconosce il genocidio degli armeni: proteste a Istanbul

Milano, 26 apr. (askanews) - Proteste davanti all'ambasciata amnericana a Istanbul a 24 ore dall'annuncio storico di Joe Biden, primo presidente della storia degli Stati Uniti a riconoscere che il massacro degli armeni fra il 1915 e il 1923 da parte dell'Impero ottomano è stato un genocidio.

Biden lo ha fatto nella tradizionale dichiarazione per la giornata che commemora le deportazioni e la strage degli armeni, il 24 aprile. "Ogni anno, questo giorno, ricordiamo le vite di tutti coloro che sono morti nel periodo ottomano durante il genocidio armeno e rinnoviamo l'impegno a impedire che simili atrocità si ripetano di nuovo", ha scritto.

Una presa di posizione storica che ha fatto scendere in piazza per festeggiare la comunità armena in tutto il mondo - qui siamo a Los Angeles - e ha provocato la reazione della Turchia che ha risposto "le parole non possono cambiare o riscrivere la storia. Noi non abbiamo nulla da imparare da nessuno sul nostro passato".

Riproduzione riservata ©
loading...