Mondo

Berlino, polizia interrompe il corteo contro le misure anti-Covid

Roma, 29 ago. (askanews) - La polizia di Berlino ha interrotto la manifestazione anti-misure restrittive contro la pandemia di Covid-19 per mancato rispetto del distanziamento da parte dei circa 18.000 partecipanti. "La distanza minima non viene rispettata, nonostante le ripetute richieste" delle forze dell'ordine, ha detto la polizia. "Per questo non c'è altra possibilità che sciogliere la manifestazione".

Il corteo, partito dall'emblematica Porta di Brandeburgo, ha dovuto fermarsi. Dopo l'annuncio della dispersione nel primo pomeriggio, i manifestanti sono rimasti indietro e hanno gridato "resistenza!" e "noi siamo il popolo!", slogan usato dall'estrema destra.

Intitolata "festa della libertà e della pace", la marcia è la seconda in un mese. La precedente aveva riunito circa 20.000 persone il primo agosto. Anche questa era stata interrotta dalla polizia per gli stessi motivi.

Il comune di Berlino aveva vietato la manifestazione per "motivi di salute pubblica": l'impossibilità di far rispettare la distanza di sicurezza. Ma un tribunale amministrativo ha autorizzato la marcia a condizione che venisse rispettata.

Riproduzione riservata ©
loading...