Mondo

Barcellona dice addio a Montserrat Caballé,fra Sanchez e Carreras

  • 01:21

Barcellona, 8 ott. (askanews) - L'addio a Montserrat Caballé si consuma nel Tanatori, la casa dei funerali del quartiere di Les Corts a Barcellona. A salutare la leggenda della lirica anche tanti catalani assiepati.

Celebre in tutto il mondo per la voce purissima e potente, la tecnica magistrale che la resero interprete perfetta del belcanto italiano da Donizetti a Bellini a Puccini a Verdi, ma anche dell'opera tedesca di Richard Strauss. Ma anche impegnata nelle attività sociali, e legata alla sua città e al teatro Liceu, di cui aiutò la ricostruzione dopo che fu distrutto da un incendio.

Caballé era un mito della lirica e un simbolo nazionale spagnolo e catalano. A salutarla oltre alla gente comune sono arrivate le istituzioni, con il presidente del governo spagnolo, il socialista Pedro Sanchez; (da 00:45 e meglio da 1:03) ed è arrivata la regina madre Sofia di Spagna, in rappresentanza della casa reale e del suo ruolo di patrona delle arti (da 1:11 e poi stringe mano con Sanchez); e dal mondo della musica, l'amico e collega, il grande tenore José Carreras (da 00:31 lasciare upsound).

Riproduzione riservata ©
loading...