Mondo

Arrestato presunto intermediario omicidio Daphne Caruana Galizia

Milano, 19 nov. (askanews) - Un nuovo arresto potrebbe far luce sull'omicidio di Daphne Caruana Galizia, giornalista di Malta che dopo essersi occupata per anni di corruzione, scrivendo articoli che hanno coinvolto in diversi casi anche esponenti del governo, è stata uccisa in un attentato nel 2017 con una bomba nella sua automobile.

Il sospettato è accusato di aver fatto da tramite con gli esecutori materiali, aiutandoli a procurarsi l'esplosivo e si è detto disposto a parlare facendo i nomi di altre persone coinvolte nell'omicidio, in cambio della grazia, già firmata dal primo ministro maltese Joseph Muscat. Il governo, che chiede i nomi dei mandanti, ha dato il via libera al procuratore generale di negoziare con gli avvocati dell'uomo, ora tenuto sotto stretta sorveglianza e arrestato grazie ad una operazione congiunta di polizia locale e Interpol.

L'omicidio della giornalista è ancora senza colpevoli: tre uomini sono stati arrestati poco dopo l'attentato, ma sono ancora in attesa di un processo.

Riproduzione riservata ©
loading...