Roma, 20 mag. (askanews) - Aiutare i giovani africani a crearsi un futuro, perchè non siano costretti a emigrare e possano sostenere lo sviluppo dei propri Paesi. Questo il cuore dell'African Skills Development Program dell'azienda italiana De Lorenzo, da decenni leader in Africa nella fornitura di apparecchiature elettroniche per i centri di formazione professionale.

Filippo Prosperi, direttore del Business Development dell'azienda: "De Lorenzo è presente in Africa da oltre 40 anni. L'Africa per noi è diventato un continente dove investiamo la maggior parte del nostro tempo e dove siamo portatori di un messaggio, di uno sharing di tecnologie. Ambiamo a creare know how locale, andando a formare ragazzi dai 14 anni in su, da un livello medio fino a un livello universitario e politecnico, dedicato a formare i giovani, in previsione degli obiettivi dell'Agenda 2030 che la maggior parte dei paesi africani ha. E formiamo tecnici specializzati, dall'elettronica all'elettricità, dall'automazione all'elettrotecnica. Se li aiutiamo a crearsi un futuro, sicuramente potranno avere un futuro e una vita più agiata, senza dover migrare, potendo reinvestire nel Paese che ha dato loro l'opportunità di studiare".