Roma, esterno, notte. Un fotografo scatta all'impazzata, sullo sfondo del Colosseo, un servizio di moda, quando accade l'imprevisto: la macchina si inceppa e la lente va necessariamente cambiata. I due scultorei modelli in lingerie, un po' Adamo ed Eva metropolitani, un po' Amore e Psiche, attendono immobili e ligi al dovere il suo ritorno. Ma, come in un classico della commedia all'italiana, il fotografo fa perdere le sue tracce inseguendo nel buio della notte una donna misteriosa. I ragazzi dopo un'attesa infinita decidono di vagare così come sono, dell'indifferente sonnolenza cittadina. L'imprevisto si trasforma allora in una “Piccola Avventura Romana” che culmina all'interno del maestoso palazzo della Rinascente di via del Tritone dove i due protagonisti posso finalmente rivestirsi, tra specchi e abiti dal taglio sartoriale nel department store deserto, muto protagonista. Il gioco continuerà fino all'alba sopra il tetto del mondo: la terrazza al settimo piano affacciata sulla chiesa di Sant'Andrea delle Fratte. Ma attenzione, il finale sarà sorprendente. È questa la trama di “Piccole Avventure Romane”, il corto firmato da Paolo Sorrentino e realizzato per celebrare il primo anno di apertura dello store Rinascente in via del Tritone a Roma. Il corto sarà interamente visibile nel piano -1 fino al prossimo 24 ottobre