Dopo le vacanze vorremmo mantenere il più a lungo possibile l'abbronzatura. Ma come fare? Ce lo spiega il dottor Antonino di Pietro, direttore dell'Istituo Dermoclinico del Gruppo San Donato di Milano.
Perché ci abbronziamo. L'abbronzatura non è altro che una reazione naturale della pelle verso i raggi solari. Quando ci esponiamo al sole, la melanina contenuta nello strato basale dell'epidermide risale verso gli strati più superficiali. Nel corso di questo spostamento, la melanina si ossida assumendo un colore bruno.
Come mantenerla. Evitare l'esfoliazione dell'epidermide. A tale scopo è opportuno trattare la pelle con una idratazione profonda. Indicate le creme contenenti vitamina C, fosfolipidi, glucosamina, fospidina da applicare al mattino e alla sera. Durante l'applicazione della crema, è consigliabile effettuare un massaggio alternando compressione e decompressione, in modo da stimolare il microcircolo.
Scrub. Si può utilizzare per dare lucentezza alla pelle ma attenzione a non utilizzare prodotti aggressivi. Eliminare gli strati superficiali di pelle equivarrebbe infatti ad eliminare l'abbronzatura.