Lifestyle

Venezia, a Vanessa Redgrave il Leone d'oro alla carriera

  • 01:53

Roma, (askanews) - Oltre a quello assegnato al regista David Cronenberg, l'altro Leone d'oro alla carriera della 75esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia andrà alla grande attrice britannica Vanessa Redgrave. Il direttore della Mostra Alberto Barbera che l'ha proposta per il premio al cda della Biennale presieduto da Paolo Baratta, l'ha definita "una tra le migliori interpreti femminili del cinema moderno, attrice sensibile e capace di infinite sfumature, interprete ideale di personaggi complessi e controversi. Dotata di naturale eleganza, innata forza di seduzione e di uno straordinario talento".

In 60 anni Vanessa Redgrave è passata dal cinema d'autore europeo alle fastose produzioni hollywoodiane, dal teatro alle produzioni televisive. Nata a Londra, figlia d'arte, è stata sei volte candidata all'Oscar, vinto nel '77 con "Giulia" come miglior attrice non protagonista. Ha vinto anche la Coppa Volpi a Venezia per "Little Odessa" e in campo teatrale, un Tony Award e un Olivier Award come migliore attrice.

Sposata con il regista Tony Richardson, tra i suoi film più famosi ci sono "Morgan matto da legare" di Karel Reisz, che le valse il premio di miglior attrice a Cannes, "Isadora" sulla vita della celebre danzatrice e "Maria Stuarda, regina di Scozia". Nel '66 recitò in "Blow-up" di Michelangelo Antonioni nei panni di una donna enigmatica che quasi non parla. E' stata una suora ne "I diavoli" di Ken Russel, una ragazza rinchiusa in un manicomio ne "La vacanza" di Tinto Brass e memorabile resta la sua sensibile Ruth in "Casa Howard" di James Ivory accanto ad altri grandi del cinema britannico come Anthony Hopkins ed Emma Thompson.

Fra i suoi lavori recenti, nel 2018 ha interpretato "The Aspern Papers" di Julien Landais. L'attrice si è detta sorpresa e felice del premio e ha ricordato di essere stata a Venezia la scorsa estate per girare proprio questo film.

Riproduzione riservata ©
loading...