Roma, 24 mag. (askanews) - Alessandro Haber sarà protagonista di "Morte di un commesso viaggiatore", tra i pezzi forti in programma dal 24 marzo al 9 aprile 2020 al Teatro Eliseo. Intervenuto alla serata di presentazione della nuova stagione, l'attore, che interpreterà il ruolo del padre Willy, ci ha svelato un curioso aneddoto:

"Una cosa curiosa in tutto ciò è che da ragazzo, all'inizio, ho fatto dei provini, sia al teatro che al cinema, e ho portato stranamente 'Morte di un commesso viaggiatore', però la parte di Biff, non di Willy, la parte del figlio. Per cui questo incontro è incredibile, mai avrei pensato di farlo da ragazzo, semmai pensavo di fare la parte di Biff, ma non di Willy".

"Lo facevo in 3-4 modi diversi. Lo facevo omosessuale, timido, aggressivo, melancolico. E loro accettavano. Devo dire che era l'unico pezzo che sapevo a memoria. E adesso dovrò farmi un cu.. Così, perché dovrò fare Willy, sono caz..", ha scherzato Haber.

"Poi mi piace questo regista, Leo Muscato, non lo conoscevo, sembra che sia molto bravo, abbiamo già avuto alcuni inconti, ha delle belle idee che si svilupperanno lentamente. Poi l'attrice che fa mia moglie, Alvia Reale, un'attrice che stimo moltissimo, imprevedibile", ha concluso.