Roma, (askanews) - Dopo l'esibizione del 16 agosto di Giusy Ferreri che ha improvvisato "Think" e "I say a little prayer" di Aretha Franklin Cheryl Porter, cantante americana e vocal coach da anni residente in Italia, il 19 agosto ha pubblicato su Facebook un video in cui definisce la performance di Dj on stage "un grande insulto alla memoria" della Regina del soul recentemente scomparsa. Il suo video è diventato virale con 1,1 milioni di visualizzazioni.

"Spero che voi capiate la gravità di questo tipo di insulto, perché qualcuno deve assumersi la responsabilità per il futuro della educazione musicale delle persone in questo paese", si è sfogata Cheryl, sottolineando che questa è "mancanza di rispetto" per la musica, "mancanza di preparazione".

"Ci sono una marea di talenti in questo paese, tantissimi. Però non li vediamo. Con tutti i cantanti che ci sono, proprio la peggiore per rappresentare la migliore", ha aggiunto.

"Voglio qualcuno che chieda scusa per questo insulto alla memoria di Aretha Franklin", ha insistito la cantante.