Lifestyle

Donne forti, Terra dei fuochi e un nuovo Genny: è "Gomorra 4"

  • 03:37

Roma, 25 mar. (askanews) - Dodici nuovi episodi in cui niente è come sembra, in cui si parla anche di Terra dei fuochi, ci sono figure femminili forti e il mondo criminale si infiltra a tutti i livelli della società.

Dal 29 marzo arriva su Sky Atlantic la quarta stagione di "Gomorra", serie nata da un'idea di Roberto Saviano, che riparte dalla morte di Ciro, uno dei protagonisti, nel finale della terza stagione. Un evento che sconvolge gli equilibri e apre nuovi scenari e alleanze tra i clan che si contendono il controllo del territorio. E che cambia profondamente Genny, interpretato da Salvatore Esposito, unico superstite dei Savastano che per proteggere la moglie Azzurra (Ivana Lotito) e il figlio Pietro deve cambiare vita e allarga i suoi affari a Londra: "Genny ha dimostrato in tutte le stagioni di sapersi adattare a tutte le cose negative che gli accadono e trasformarsi. A prendere tutto il male e a farlo diventare un suo vantaggio. In questa stagione per salvare la sua famiglia intreccerà rapporti con l'economia e la finanza su scala mondiale e in questo grande cambiamento si renderà conto che il male non è circoscritto in una città, ma è allargato a macchia d'olio in tutto il mondo, e a tutti i livelli, politico, economico e finanziario".

A pensare ai suoi affari a Napoli resta Patrizia (Cristiana Dell Anna) che acquista sempre più potere. E oltre a personaggi noti come Enzo (Arturo Muselli) e Valerio (Loris De Luna) ne entrano in scena nuovi come la famiglia Levante, parenti di Genny. Una stagione caratterizzata dallo spaesamento dei personaggi che si ritrovano in contesti diversi dai soliti e dove emerge molto l'interiorità. Come spiega Marco D'Amore, Ciro, tra i cinque registi di Gomorra 4 insieme a Francesca Comencini, Claudio Cupellini, Enrico Rosati e Ciro Visco.

Marco D'Amore: "Rinnova i temi, riesce a sorprendere per il cast e secondo me riparte da un grande lutto, questo spaesamento è quello che c'è dopo una perdita grave e ogni personaggio lo vive in maniera propria, più o meno intensa".

Spesso, confessa D'Amore, gli veniva voglia di tornare a recitare. "Ogni tanto mi veniva una gran voglia, ho provato tutte le scene con gli attori in campo, è stato divertente, poi c'era il momento del distacco in cui tornavo dietro al monitor e loro si divertivano a giocare con le scene, è stata una grandissima esperienza".

La produzione ha già annunciato "Gomorra 5" che ruoterà intorno a una nuova idea molto potente. E i fan temono già un altro colpo di scena. "Si è parlato della quinta stagione ma non del fatto se ci sarà Genny o meno, bisognerà aspettare per vedere".

Riproduzione riservata ©
loading...