Roma, (askanews) - É "Dogman" di Matteo Garrone il film scelto a rappresentare il cinema italiano alla selezione per l'Oscar per il miglior film in lingua straniera alla 91esima edizione degli Academy Awards. Lo ha selezionato la commissione istituita presso l'Anica in una lista di 21 film, tra cui c'erano, tra gli altri, "A casa tutti bene" di Gabriele Muccino, "Lazzaro felice" di Alice Rohrwacher, "Napoli velata" di Ferzan Ozpetek, "Sulla mia pelle" di Alessio Cremonini e "Nome di donna" di Marco Tullio Giordana.

Il film, presentato in concorso al Festival di Cannes, dove il protagonista Marcello Fonte, ha conquistato la Palma del miglior attore, è ispirato a una vicenda di 30 anni fa, passata alle cronache come la storia del "canaro della Magliana". Ma il regista ha più volte precisato che quello è solo uno spunto, non c'è stato alcun tentativo di ricostruire i fatti, anzi, il film è ambientato in altri anni e in un altro luogo: è la storia di un uomo mite che ha un rapporto di amicizia e sudditanza con un ex pugile che terrorizza un quartiere della periferia romana.

"Dogman" ha vinto anche 8 Nastri d'Argento, tra cui quello per il miglior film e la regia, e ha ricevuto consensi a livello internazionale. L'Italia spera così di entrare nella prestigiosa cinquina. L'annuncio delle nominations è previsto per il 22 gennaio 2019 mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 24 febbraio.