Los Angeles (askanews) - Arriva nei cinema degli Stati Uniti il 24 agosto il film "Papillon", remake della pellicola cult con Steve McQueen e Dustin Hoffman del 1973. Già uscito a fine giugno in Italia, il film diretto dal danese Michael Noer con gli attori Charlie Hunnam e Rami Malek è stato presentato in anteprima a Los Angeles. Invitabile nelle interviste con i protagonisti non parlare del film con Steve McQueen: "Non siamo assolutamente in competizione. Speriamo che gli spettatori vengano a scoprirlo al cinema. Ci siamo basati sulla fonte, abbiamo raccolto tanti dettagli dell'incredibile vita di Henri Charriere, l'autore del libro. Degli aneddoti irresisitibili che sono stati adattati al pubblico di oggi", ha spiegato il produttore Joey McFarland.

"Ho visto il film con mio padre. Mi ha segnato molto - ha aggiunto l'attore Rami Malek - Le immagini e la storia del film resistono al tempo e restano indelebili". "Il film con Steve McQueen era ispirato alle memorie di Henri Charrière, soprannominato Papillon. Questo libro è stato molto importante per me, l'ho letto diverse volte da ragazzo. Quindi mi sento molto più legato al libro che al primo film", ha concluso Charlie Hunnam.

Tratto dal bestseller autobiografico di CharrierE, "Papillon" è un film sulla "fuga" dalla colonia penale francese sull'Isola del Diavolo dove il protagonista è finito dopo la condanna per un omicidio che non ha commesso. Un film di avventura, con le rocambolesche imprese dei due detenuti, ma anche un film sull'amicizia e la lealtà.