Italia

Vaccino italiano, i risultati della prima fase di Grad-Cov2

Roma, 5 gen. (askanews) - Il vaccino tutto italiano Reithera denominato Grad-Cov2 ha funzionato nella prima fase. E ora si appresta a entrare nella fase 2. I dati sono stati presentati allo Spallanzani di Roma. Antonella Folgori, presidente ReiThera, ha spiegato:

"Potremmo mirare ad una produzione di circa 100 milioni di dosi di vaccino per anno. Il processo produttivo è scalabile ed economico e opportunamente formulato il vaccino è stabile a una temperatura fra 2 e 8 gradi. Abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse e le nostre capacità a partire dal febbraio dello scorso anno per mettere a punto il vaccino Grad-Cov2".

Come funziona il vaccino Grad-Cov2? "Il vaccino Grad-Cov2 utilizza il materiale genetico della Spike per dare istruzioni a produrre questa proteina tramite un vettore virale, un virus totalmente innocuo, incapace di replicarsi chiamato adenovirus".

Da parte sua il direttore Scientifico dello Spallanzani, Giuseppe Ippolito, ha annunciato: "Abbiamo arruolato 100 persone sottoposte a screening e 45 sono state vaccinate con dosi diverse e tutti sono arrivati alla fine per la valutazione di sicurezza e questo è un punto importante. Il vaccino non ha avuto nessun evento avverso grave nei primi 28 giorni. Il picco di produzione di anticorpi a 4 settimane resta costante e questo è fondamentale".

Il commissario per l'emergenza, Domenico Arcuri: "Uno Stato illuminato, mai come in questa fase deve cercare di raggiungere due risultati: dipendere il meno possibile dagli altri e costruire il più possibile una capacità propria".

Riproduzione riservata ©
loading...