Italia

Vaccini, Zaia: in Veneto non facciamo 'Astraday' o 'Pfizerday'

Godega Sant'Urbano, 12 mag. (askanews) - "In Veneto non facciamo 'Astraday' o 'Pfizerday'. Noi qui siamo rigorosi, i vaccini vengono prescritti dai medici che fanno l'anamnesi e non esiste che qualcuno si sceglie il vaccino. Per quel che mi riguarda, chi lo fa commette un reato". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, all'uscita dall'hub vaccinale di Godega di Sant'Urbano (Treviso) dove ha ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer. "Qui siamo rigorosi, anche perché se succede qualcosa il medico ha in mano un'anamnesi firmata".

In Veneto la campagna vaccinale intanto è arrivata ai 40enni per cui si apriranno le prenotazioni a partire da lunedì.

Riproduzione riservata ©
loading...