Italia

Ucraina, Draghi: "Tra Kiev e Mosca posizioni inconciliabili"

(LaPresse) "Per mettersi seduti e cominciare a delineare un piano di pace bisogna capire che una parte che oggi sta continuando la guerra e cercando posizioni di vantaggio. Quando queste posizioni di vantaggio all'interno dell'Ucraina, occupando parte dell'Ucraina, saranno stabilizzate, per questa parte solo allora si potrà cominciare a parlare di pace. La posizione dell'altra parte è dire 'scusate, siete venuti a casa mia, prima di tutto ve ne dovete andare e poi parliamo di pace'. Sono due posizioni inconciliabili". Così il presidente del Consiglio Mario Draghi replicando agli interventi dei deputati dopo le sue comunicazioni in vista del Consiglio europeo. DISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE
Riproduzione riservata ©
loading...