Italia

Trieste: spingeva ragazze all'anoressia, denunciato

(LaPresse) Scriveva spesso dei post in un gruppo aperto su un noto social network e spingeva ragazze minorenni e fragili all’anoressia. Un uomo, che si definiva 'coach pro-Ana' è stato denunciato nell'ambito dell'operazione 'Free Angels', condotta della Polizia Postale di Trieste e Udine con il coordinamento del Centro Nazionale di Coordinamento alla Pedopornografia Online del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma. Le indagini nascono da una segnalazione di una 15enne, da mesi ricoverata presso il reparto di pediatria di un ospedale del Fvg, per disturbi del comportamento alimentare e patologie conseguenti ad atti anticonservativi. Grazie alla ragazza, che ha trovato la forza di denunciare l’accaduto, gli specialisti della polizia postale di Trieste e Udine sono arrivati a un profilo social di una persona che, definitosi coach pro-Ana, aveva agganciato decine di ragazze minorenni e dopo averne carpito la fiducia le aveva indotte a pratiche pericolose di dimagrimento. Tra i consigli sconsiderati c’erano quelli di non assumere più di 500 calorie giornaliere, di bere molta acqua per lenire il senso di fame e quello di farsi docce gelate per stimolare l’organismo a un maggiore dispendio energetico. Cosa che nella vittima ne aveva quasi provocato lo svenimento. L'uomo incoraggiava la minore a procurarsi tagli e lesioni all’insaputa dei genitori, il tutto come da prassi documentato con le riprese delle lesioni e del corpo in dimagrimento.
Riproduzione riservata ©
loading...