Italia

Strage via D'Amelio, il fratello di Borsellino: "Ancora depistaggi e nessuna verità su pezzi dello Stato deviati"

(LaPresse) Cerca ancora verità e giustizia il fratello di Paolo Borsellino, il giudice ucciso insieme alla scusa scorta nella strage di via D'Amelio a Palermo. "A 29 anni dalla strage non ci sono né verità né giustizie e ancora vengono messi in atto depistaggi che tendono ad eliminare dalla scena della strage pezzi deviati dello Stato che sicuramente ci sono stati" e che hanno "sottratto l'agenda rossa". Il fratellone ha parlato a margine della commemorazione a Palermo. "Napolitano è stato il garante del silenzio sulla trattativa", ha aggiunto il fratello del giudice.
Riproduzione riservata ©
loading...