Morning call

Stem e discipline umanistiche: il valore della multidisciplinarietà

di Rosalba Reggio

Un Paese afflitto dal problema del mismatch tra domanda e offerta di
lavoro, è questa la fotografia dell'Italia, ben rappresentata dai numeri
dell'occupazione, soprattutto giovanile. Ma la soluzione al problema non
si trova solo nella strada dell'incremento del numero di studenti che
scelgono facoltà STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).
La complessità della realtà, infatti, richiede oggi una
multidisciplinarietà all'interno della quale le scienze umane e sociali
ricoprono un ruolo molto importante. Quali competenze dunque vanno
integrate a quelle classiche richieste dal mondo del lavoro? Se n'è
parlato in diretta sul sito e sui social del Sole 24 Ore, con Raffaella
Manzini, direttore Scuola di Ingegneria della LIUC Università Cattaneo,
Viola Schiaffonati, Gruppo Meta del Politecnico di Milano, Antonella Carù,
direttrice della Scuola graduate dell'Università Bocconi.
Riproduzione riservata ©
loading...