Italia

Speranza: obbligo vaccinale se serve, il governo non ha paura

Roma, 10 set. (askanews) - Il governo non ha paura di estendere l'obbligo del vaccino contro il Covid-19 se dovesse essere necessario, ha detto chiaramente il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione del Libro Blu 2020 dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a Roma.

"Il vaccino è l'arma fondamentale, puntiamo tutte le energie per far aumentare la percentuale di persone vaccinate in Italia, che è una percentuale molto alta, il 73,5% ha ricevuto due dosi e l'obiettivo dell'80% a fine settembre ci sembra un obiettivo realistico e alla portata - ha detto Speranza - noi faremo tutto il necessario e continueremo a lavorare nella direzione che il governo ha intrapreso: un'ulteriore estensione del green pass nelle prossime settimane e valuteremo anche l'ipotesi di un'estensione dell'obbligo vaccinale. Il governo non ha paura: si tratta di un'opzione prevista dall'articolo 32 della nostra Costituzione ed è già vigente per gli operatori sanitari e da ieri per chi lavora nelle Rsa, luogo particolarmente sensibile e che noi vogliamo mettere in sicurezza".

"Incroceremo i dati e verificheremo cosa sarà necessario ma quello che è certo è che il governo non ha paura e procederà con determinazione per mettere in sicurezza tutto il Paese" ha concluso il ministro.

Riproduzione riservata ©
loading...