LAVORO

Smart working, cosa serve perché diventi davvero “smart”?

di Francesca Milano

Il coronavirus ha fortemente accelerato il processo di rinnovamento nel mondo del lavoro, trasformando lo smart working da sperimentazione a pratica quotidiana. Ma quello che abbiamo sperimentato in questi mesi è davvero un lavoro “Smart”? Che cosa deve cambiare nell'approccio allo Smart working? È difficile dire oggi se lo smart working sarà la morte dell'ufficio. Di certo però il lavoro agile ha impatto sugli uffici, sull'economia e sulle città. Cosa ci aspetta nel prossimo futuro? Francesca Milano ne parla con Alberto Orioli, vicedirettore del Sole 24 Ore.
Riproduzione riservata ©
loading...