Italia

Serbia, cittadini russi a Belgrado per ricevere vaccini 'occidentali'

(LaPresse) - Centinaia di cittadini russi stanno viaggiando nelle ultime settimane in Serbia per ricevere dosi di vaccini 'occidentali' come Pfizer, AstraZeneca, Johnson & Johnson, Moderna e cinesi come Sinovac e Sinopharm, sieri approvati dall'Oms. In patria infatti sono disponibili solo vaccini russi, tra cui lo Sputnik, che non ha ricevuto il via libera né dall'Organizzazione mondiale della Sanità né dall'Ema. I russi possono recarsi in Serbia senza bisogno di un visto e ne approfittano per farsi inoculare i vaccini occidentali, disponibili nel paese balcanico.
Riproduzione riservata ©
loading...