La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Italia

Sea Watch: chi è Carola Rackete la capitana che ha sfidato Salvini

di Nicoletta Cottone

È tedesca, ricca e vegana la capitana della Sea Watch che vuole salvare i migranti. A soli 23 anni è al timone di una nave rompighiaccio nel Polo Nord per l'istituto oceanografico Alfred Wagner Institute. La Sea Watch il 12 giugno ha salvato in mare 42 migranti al largo della Libia. Ha violato il divieto di ingresso in acque italiane. Non si è fermata dopo l'alt della Gdf. Il ministro Salvini l'ha definita una «sbruffoncella che fa politica sulla pelle degli immigrati». «Sono bianca, tedesca, nata in un Paese ricco e con il passaporto giusto», ha detto Carola. «Ho sentito un obbligo morale: aiutare chi non aveva le mie stesse opportunità». La comandante rischia una multa di 50mila euro e il sequestro della nave. E la denuncia per favoreggiamento dell'immigrazione. E se la procura le contestasse «resistenza contro nave da guerra» da 3 a 10 anni di carcere.

PER SAPERNE DI PIÙ

Chi è Carola Rackete, la capitana di Sea Watch che ha sfidato Salvini

Sea Watch a Lampedusa. Salvini: atto ostile. Palazzo Chigi: verificare omissioni Olanda

Migranti, gli sbarchi fantasma valgono come 31 Sea Watch, ma nessuno ne parla

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te