Italia

Scuola, Speranza: riaprire è la priorita, no a polemiche

Roma, 28 ago. (askanews) - "Riaprire le scuole in sicurezza è la priorità di tutto il Paese" ha scritto sui social il ministro della Salute Roberto Speranza, annunciando che è stato approvato all'unanimità in conferenza unificata con Regioni, Province e Comuni, il documento con le indicazioni operative per la gestione dei casi e dei focolai di Covid nelle scuole e nei servizi educativi per l'infanzia, invitando tutti a non fare polemiche ma a lavorare con condivisione.

Approvato il documento dell'Istituto Superiore di Sanità sulla riapertura, resta però l'impasse con l'esecutivo sui trasporti, un tema che non era all'ordine del giorno: le Regioni hanno avanzato al governo una sorta di ultimatum chiedendo di trovare un accordo "entro 48 ore". Mentre l'opposizione, prima fra tutti la Lega, critica i ritardi del governo con l'avvicinarsi del 14 settembre, data prevista per la riapertura delle scuole, e Matteo Salvini che continua a chiedere le dimissioni della ministra Azzolina.

Nella seduta straordinaria, convocata dal ministro degli Affari regionali Francesco Boccia da Taranto, erano presenti Azzolina, Speranza, il capo della protezione civile Borrelli, il presidente dell'Iss Brusaferro, i rappresentanti di Regioni e diversi governatori. Intanto a Codogno, Alzano e Nembro, paesi duramente colpiti dal coronavirus, è iniziata la consegna dei primi banchi monoposto necessari alla riapertura in sicurezza.

Riproduzione riservata ©
loading...