Italia

Scuola, guida alla scelta delle superiori: il 34% dei diplomati si pente

di Nicoletta Cottone

Dopo la terza media bisogna scegliere con attenzione l'indirizzo di studio: uno studio di Almadiploma attesta che il 34% dei diplomati è pentito della scelta. Il 34% dei ragazzi, infatti, frequenterebbe un indirizzo di studi diverso e il 12% ripeterebbe lo stesso corso, ma in una scuola diversa. La percentuale 2018 di chi sceglierebbe un altro corso di studio o un'altra scuola è più elevata negli istituti professionali (50,7%), seguiti dai tecnici (46,2%) e dai licei (44,9%). Fra i motivi del pentimento, il 41% dei ragazzi vorrebbe studiare materie diverse, il 18,5% cambierebbe per studi utili ad affrontare il mondo del lavoro. Un 18,1% avrebbe optato per un indirizzo più adatto ad affrontare studi universitari. Secondo l'indagine il 78,5% dei diplomati apprezza la competenza acquisita, il 72,6% la disponibilità di dialogo, il 72,5% la chiarezza espositiva e il 62,8% la capacità di valutazione. Il rapporto con gli altri studenti soddisfa l'87,7% dei diplomati. Meno apprezzate le infrastrutture scolastiche: solo il 56,5% giudica adeguate le aule, il 54,9% è contento delle palestre e delle attrezzature sportive.
Riproduzione riservata ©
loading...