Italia

Scuola, Azzolina: potranno esserci sospensioni ma no allarmismi

Roma, 9 set. (askanews) - Non esiste rischio zero, ma la scuola riparte in sicurezza. Lo ha detto la ministra dell'Istruzione intervenendo alla Camera. Un lungo discorso nel quale ha difeso l'operato del governo nel gestire l'emergenza, elencando tutte le misure prese a favore della scuola. "Sono state emanate regole chiare tra le più rigorose in Europa. Rispetto agli altri paesi europei siamo gli unici che hanno compiuto scelte così nette sia sul fronte dell'organico aggiuntivo che sulla distribuzione gratuita per tutto il personale scolastico e per tutte le alunne e gli alunni di 11 milioni di mascherine al giorno".

Poi la ministra ha richiamato tutti alla responsabilità. "Potranno verificarsi, di settimana in settimana, ipotesi di sospensione delle attività didattiche in presenza delle nostre classi. Non vanno creati allarmismi. Le nostre scuole hanno tutti gli strumenti per affrontare ogni criticità, grazie ai tanti strumenti messi in campo nei mesi scorsi", ha detto Azzolina.

Infine, una esortazione anche alla reponsabilità della politica: "La propaganda elettorale ha usato la scuola in un modo sconsiderato. Faccio un appello a tutti: teniamo fuori la scuola dalle dispute elettorali. È da irresponsabili strumentalizzare l educazione delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi, per un pugno di voti".

Riproduzione riservata ©
loading...