La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Italia

Russiagate, pressing M5S-Pd: Salvini venga in Aula a spiegare

  • 01:48

Roma, 17 lug. (askanews) - Pressing del Movimento 5 Stelle e del Pd sul ministro dell'Interno e vicepremier, Matteo Salvini, sul caso dei presunti fondi della Russia alla Lega. Il capo politico M5S Luigi Di Maio e il segretario dem Nicola Zingaretti chiedono al leader leghista di riferire in Aula e spiegare cosa sia realmente successo.

L'appello del vicepremier M5S: "Secondo me deve andare a riferire in Parlamento sulla questione Russia. Sono sicuro che ci andrà e così ci darà anche modo come maggioranza di difenderlo. quando un Parlamento chiama è giusto che un ministro, un premier, un vicepremier, risponda, soprattutto se si ritiene di essere strumentalizzati, ben venga un chiarimento in Parlamento".

E poi Zingaretti: "Ringraziamo il presidente Fico che ci ha confermato di aver presentato la richiesta al governo di venire a riferire in Aula rispetto alle vicende legate al caso Russia. Il ministro Salvini venga alla Camera a riferire su questo punto così delicato". "Ci auguriamo che al più presto si possa chiudere la vicenda con un chiarimento".

Ribatte a stretto giro il ministro Salvini, a margine della visita al gattile del Verano a Roma. "In Parlamento ci vado ma io riferisco sulle cose che esistono non sulla fantasia. C'è una inchiesta aperta - sottolinea Salvini - attendo con ansia la chiusura delle indagini: se c'è un reato io sono intransigente, se ci sono chiacchiere no".

Intanto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha dato la sua disponibilità a riferire in Aula al Senato il prossimo 24 luglio.

Riproduzione riservata ©
loading...