Italia

Ruby Ter, Guerra: Berlusconi mi ha rovinato. Faccia il nonno

Milano, 6 ott. (askanews) - "Io vengo da una buona famiglia, ho studiato, mio padre è un imprenditore, sentirmi dare della escort non me lo merito. Lui non mi ha mai difeso. Mi ha rovinato la vita".

Ad Arcore si facevano cene eleganti? "Mi viene da ridere, non scherziamo". Barbara Guerra e Alessandra Sorcinelli, entrambe imputate nel processo Ruby ter che vede sotto accusa Silvio Berlusconi e altre 28 persone, sono pronte a raccontare la loro verità sulle serate di Arcore. Le due ragazze erano presenti oggi in aula e al termine dell'udienza hanno voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

"Berlusconi mi ha rovinato la vita", ha attaccato Barbara Guerra, pronta a puntare il dito contro il principale imputato che, complici le varie richieste di rinvio per legittimo impedimento dovuto a problemi di salute, ha di fatto rallentato il cammino di un processo iniziato nel 2016 e ancora in fase istruttoria: "Visto che chi di dovere, chi è imputato, non si prende le responsabilità di venire in aula e metterci la faccia, lo faccio io. L'ho sempre fatto e sono qui anche oggi. La mia vita è stata danneggiata, la mia dignità è finita sotto terra. E il processo è stato prolungato".

Barbara Guerra è convinta che le condizioni di salute dell'ex premier non siano così gravi da impedirgli di presenziare al processo: "Sarà anche vecchio ma poteva anche presentarsi, io devo riprendere in mano la mia vita". Alla domanda su come vedrebbe Berlusconi alla presidenza della Repubblica, ha replicato: "Secondo me deve stare a casa a fare il nonno".

Riproduzione riservata ©
loading...